Sanremo 2023, Chiara Ferragni devolverà il suo compenso alla rete contro la violenza sulle donne

Sanremo 2023, Chiara Ferragni devolverà il suo cachet alla rete contro gli abusi sulle donne: «Anch’io vittima di violenza psicologica»

L’annuncio dell’imprenditrice digitale, chiamata a co-condurre la serata inaugurale e quella finale del Festival al fianco di Amadeus

Chiara Ferragni devolverà il guadagno che riceverà da co-conduttrice della serata inaugurale e di quella finale del Festival di Sanremo alla rete nazionale antiviolenza D.I.RE. Ad annunciarlo è stata la stessa influencer nel corso di una conferenza a Palazzo Parigi, a Milano, che ha tenuto indossando una maglia con la scritta «Girls supporting Girls». Ferragni è da sempre in prima linea nella sensibilizzazione dei propri fan sui grandi temi della contemporaneità. Tra questi, anche il tema della violenza sulle donne e le discriminazioni di genere. «La violenza fisica è più facile da riconoscere, per me è più importante parlare di violenza psicologica, di cui io stessa sono stata vittima», ha detto spiegando i motivi della sua scelta. «Ci sono atteggiamenti da non sopportare, che vanno riconosciuti per dire “non me lo merito”», ha aggiunto specificando che dal palco dell’Ariston parlerà di questo e di come «è difficile uscire da queste situazioni se le normalizziamo». Infine, ha concluso sottolineando che ha accettato di essere co-conduttrice per sensibilizzare il pubblico italiano su questi temi. «In Italia, oggi più che mai, c’è bisogno di parlare e di fare qualcosa di concreto contro la violenza maschile sulle donne – ha scritto Ferragni annunciando la scelta su Instagram – Ho avuto modo di conoscere la Presidente di D.i.Re e alcune delle operatrici che tutti i giorni lavorano sul campo, sono loro le vere eroine che mi hanno ancora di più convinta a iniziare questo percorso che spero si evolverà nei prossimi anni». Ferragni ha poi ringraziato per il supporto la Rai e lo stesso Amadeus «senza cui – ha scritto – questa iniziativa non sarebbe stata possibile».

Nei mesi scorsi l’influencer aveva condiviso un video rivolgendosi a tutte coloro che hanno subito abusi e maltrattamenti dai propri compagni, sul luogo di lavoro, o per il solo fatto di essere donne. «Non giustifichiamo mai chi cerca di metterci dei limiti, chi cerca di sminuirci quotidianamente, di non farci sentire abbastanza, chi non vuole veramente la nostra libertà ma ci vuole tenere in gabbia, e fidiamoci delle persone che ci vogliono proteggere e vogliono vederci libere e felici, perché sono quelle le persone alle quali dobbiamo stare accanto», aveva dichiarato. Chiara Ferragni sarà la co-conduttrice accanto ad Amadeus della prima e dell’ultima serata del Festival, che si terrà dal 7 all’11 febbraio 2023. 

Foto di copertina: ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

Fonte: OPEN

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: