Advertisement Section

Il M5s non sosterrà la risoluzione del Parlamento Europeo sulla Russia “Stato terrorista”: «È il momento di alzare i toni della pace»

Il partito di Conte: bisogna mettere a tacere le armi e far prevalere le diplomazie 

Il Movimento 5 Stelle non sosterrà la risoluzione del Parlamento Europeo che definisce la Russia come uno «Stato terrorista». E si asterrà al momento del voto. Lo fa sapere il partito di Giuseppe Conte in una nota in cui dice che «in Ucraina è il momento di alzare i toni della pace. La risoluzione che verrà messa ai voti oggi al Parlamento europeo porta invece all’opposta direzione». Il M5s precisa che «la nostra solidarietà al popolo ucraino è totale e consideriamo la Russia come l’unica responsabile della guerra in corso sul suolo ucraino. Il suo esercito si è inoltre macchiato di crimini atroci. Tuttavia dopo più di nove mesi di aperte ostilità che non hanno risparmiato le popolazioni civili bisogna mettere a tacere le armi e far prevalere le diplomazie. Non è più il momento del muro contro muro. Il grande assente del testo della risoluzione del Parlamento europeo è la parola pace e per questa ragione, pur condividendo i paragrafi di sostegno all’Ucraina, non possiamo sostenerla». La nota si conclude così: «Putin ha colpevolmente violato il diritto internazionale, ma va condotto ogni sforzo per arrivare a un negoziato fra le parti e mettere fine a questa orribile guerra. Proviamoci».

Fonte: OPEN

Rispondi

Previous post Aboubakar Soumahoro a rischio sospensione per il caso delle coop e le raccolte fondi della Lega dei Braccianti
Next post Omosessualità come abominio, Calenda chiede a Meloni la rimozione del capogruppo di FdI Malan
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: