«Piantedosi carico residuale»: l’opera della street artist a pochi passi dal Viminale – La foto

Laika contro il ministro dell’Interno

Stamattina a Roma in via Urbana all’angolo con via Agostino De Pretis, ovvero a pochi passi dal Viminale, la street artist Laika ha lasciato una nuova opera dal titolo “Piantedosi, carico residuale”. Il poster raffigura il ministro dell’Interno dentro uno scatolone con la scritta “carichi residuali”. E fa riferimento alla nota con cui il Viminale ha definito le persone rimaste a bordo delle navi delle Ong dopo la prima visita dei medici. «È inaccettabile che un ministro della Repubblica tratti degli esseri umani come se fossero merce. È un insulto a tutti gli uomini, le donne e i bambini che nel nostro mare hanno perso la vita. L’ultimo era un neonato di 20 giorni», ha dichiarato l’artista secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Dire.

Foto da: Agenzia di stampa Dire

Fonte: OPEN

Rispondi

Previous post Regionali, Moratti lancia l’appello al centrosinistra: «Incontriamoci. Isolata nel centrodestra: ora mi sento a casa»
Next post Il tridente Pd che corre per il Nazareno: la sfida “esterna” di Schlein, i movimenti di Nardella e il ritardo nella candidatura di Bonaccini
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: