Le nuove accuse di Putin: «L’Occidente vuole sterminarci»

Il presidente russo: «Fanno un gioco sanguinoso, senza considerare gli interessi degli altri Paesi»

Vladimir Putin accusa nuovamente l’Occidente per l’escalation della guerra in Ucraina. «Negli ultimi mesi l’Occidente – ha affermato il leader del Cremlino al club Valdai – ha fatto un numero di passi per fomentare l’escalation in Ucraina». «Il cosiddetto Occidente – ha continuato Putin – ha fatto un gioco sporco, un gioco sanguinoso, senza considerare gli interessi degli altri Paesi». Il presidente russo ha poi ribadito gli sforzi di Mosca nella costruzione di una “sicurezza collettiva”. Sforzi – che per Putin – però, «sono stati negati, buttati via» e Mosca, ora, «non può fare finta di niente, chi semina vento raccoglie tempesta». Secondo Putin l’Occidente punta addirittura a «sterminare chi non piace». «Anche nella Guerra Fredda – continua il presidente russo -, quando i due sistemi erano contrapposti, a nessuno delle due parti veniva in mente di cancellare la cultura, l’arte dell’avversario, la sfera umanitaria andava trattata con rispetto per conservare per il futuro la base dei rapporti sani» E poi: «I nazisti hanno bruciato i libri e in Occidente ora hanno vietato Dostoevski e Tchaikovski». Ma nessuno – ribadisce – è «stato o sarà in grado di distruggere la Russia o di cancellarla dalle mappe geopolitiche. La Russia difende il suo “diritto di esistere” a dispetto dell’Occidente», ha concluso

Fonte: OPEN

Rispondi

Previous post Caos Forza Italia: tra i consigli di Lotito, le spallucce dei big e il malcontento del Sud, la partita dei sottosegretari incrocia quella dei presidenti di commissione
Next post Crisanti preferisce lo stipendio più alto da ricercatore, l’Università di Padova gela il senatore Pd: «Non lo paghiamo se non lavora qui»
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: