“Noi arrivati terzi”, “Sì, ma Terzo Polo nato un mese fa”. Scintille Conte-Boschi

Sorrisi e punzecchiature. Strette di mano e frecciatine. Un complimento dovuto prima, uno stoccata politica poi. Il primo faccia a faccia post elettorale tra Maria Elena Boschi Giuseppe Conte non è avvenuto nelle stanze della politica, né in un talk show. Bensì, in piazza. La rieletta parlamentare di Italia Viva e il leader dei Cinque Stelle si sono incrociati casualmente ieri a Roma, nello spiazzo davanti a palazzo Montecitorio: tra i due si è così consumato un fugace botta e risposta, uno scambio di convenevoli e di battutine intercettato dai cronisti.

Annunci

Boschi-Conte, lo scambio di battute

Lei in un elegante vestito cipria, lui alle prese con i selfie chiesti da alcuni simpatizzanti. Boschi e Conte hanno avuto un fortuito contatto proprio nei giorni in cui i loro rispettivi partiti stanno analizzando l’esito del voto. Il primo a rompere il ghiaccio, secondo quanto riporta l’Adnkronos, sarebbe stato il leader pentastellato. “Complimenti per la rielezione“, ha affermato l’ex premier stringendo la mano all’ex ministra del governo Renzi. Quest’ultima ha così resituito la cortesia. “Complimenti a voi”, ha risposto, riferendosi al risultato ottenuto dai 5S, rimasti a galla a dispetto delle previsioni.

La frecciatina di Conte

Annunci

Poi il fulmineo botta e risposta con reciproche frecciatine, preludio di una battaglia politica che proseguirà ora nella nuova legislatura. La Boschi, infatti, si è premurata di far notare a Conte come il terzo polo avesse ottenuto, ad “appena un mese e mezzo” dalla sua nascita, un risultato ritenuto soddisfacente. Immediata la replica di Conte, già in passato dimostratosi uomo dalla battuta pronta. “Ci teniamo il nostro risultato, terzi… a dispetto del terzo polo”, ha chiosato il leader dei grillini, secondo quanto si apprende.

I due si sono poi congedati. Già nei giorni scorsi, la stessa Boschi aveva rivendicato il ruolo del terzo polo nel futuro Parlamento. “Ci saranno due opposizioni”, aveva spiegato l’ex ministra su La7: una da parte del M5S e una da “parte nostra”. In campagna elettorale, sia la deputata di Italia Viva sia Matteo Renzi avevano assunto posizioni apertamente opposte a quelle dei pentastellati. E allo stesso modo avevano strigliato il Pd, che ora – ha aggiunto la Boschi in tono polemico – “dovrà decidere quale opposizione fare”.

Annunci

Fonte: https://www.msn.com/it-it/notizie/politica/noi-arrivati-terzi-s%C3%AC-ma-terzo-polo-nato-un-mese-fa-scintille-conte-boschi/ar-AA12r69d?ocid=winp2sv1plustaskbarhover&cvid=4f23803b5b0f43e59ea6244795f2a104&fbclid=IwAR3wBlbQl8xXm_XaOgjojY005ey7zv7J08FrFqOIk__ChU8vo1NZxBV6Zz0

Rispondi

Previous post L’annessione di Cherson smentita: così l’Ucraina riconquista i territori che la Russia aveva preso con i referendum
Next post SONDAGGI POLITICI ELETTORALI OGGI 6 OTTOBRE 2022
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: