Boschi: “Siamo soddisfatti per i risultati. Gli sconfitti sono Letta e Salvini”

Le dichiarazioni pubblicate dalle principali agenzie di stampa, 26 settembre 2022.

“Dicevano che noi, Renzi e Italia Viva, che facevamo perdere voti. In realtà abbiamo visto che stiamo andando molto bene. Siamo soddisfatti di come è andata, gli sconfitti sono Letta e Salvini dati alla mano”. Così la candidata del Terzo Polo, Maria Elena Boschi, rieletta, intervistata durante la lunga notte elettorale al comitato di Azione-Iv a Roma.

“I nostri rappresentanti di lista ci hanno mandato i primi dati veri e devo dire che sono molto positivi. A Milano, ad esempio, siamo in tutti i seggi che ci stanno arrivando tra il 15 e il 35%, addirittura in molti seggi siamo il primo partito a Milano, mentre siamo tra il 15 e il 20% a Firenze. Inoltre, stiamo andando molto bene con la doppia cifra a Roma che è la Capitale d’Italia”, ha proseguito Boschi, commentando i dati che, via via, sono arrivati durante la notte.

“Meloni ha fatto un buon risultato. Sembra ci siano i numeri per governare nel centrodestra”. Un risultato, quello del centrodestra, che, dice Boschi, “sicuramente è andato a scapito di Salvini, che sembra stia andando molto male e nel centrosinistra è andato molto male il Pd”.

La scelta del Terzo Polo? “Sono più che convinta che sia la scelta giusta dati alla mano. I cittadini stanno premiando la scelta del Terzo Polo che è nato un mese e mezzo fa quindi siamo la novità di questa campagna elettorale”, ha detto Boschi, intervenendo a Porta a Porta. “Abbiamo seminato bene, perché è soltanto l’inizio del progetto”, aggiunge Boschi, e “come debutto non possiamo che essere soddisfatti visti i primi dati reali che stanno arrivando dalle varie città”. Per la capogruppo di Italia Viva alla Camera “il vero errore l’hanno fatto Letta e il Pd quando non hanno voluto in qualche modo pensare di fare un accordo con noi dicendo che facevamo perdere voti, si vede invece che i voti siamo capaci di prenderli eccome”.

“Il nostro è un progetto comune, non un cartello elettorale. Faremo i gruppi iniseme alla Camera e al Senato, visti i dati attuali potremmo avere i numeri per farli in entrambe le Camere”, ha dichiarato Boschi, in mattinata, ai microfoni di La7, augurando buon lavoro a Giorgia Meloni e ribadendo l’intenzione di essere all’opposizione, così come la disponibilità al dialogo sul tema delle riforme.

Fonte: http://www.italiaviva.it

Rispondi

Previous post L’amara sconfitta di Letta: «Non mi ricandido alla guida del Pd, faremo opposizione intransigente»
Next post Di Maio non vola più. Da ministro degli Esteri a fuori dal Parlamento
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: