Sondaggi: PD primo, ma Fratelli d’Italia accorcia le distanze. Crollo della Lega

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI OGGI – Il Partito Democratico è primo nella classifica di gradimento degli italiani, secondo la Supermedia dei sondaggi di AGI/Youtrend. Ma il vantaggio su Fratelli d’Italia si accorcia prima di più. I dem infatti cedono lo 0,1% rispetto alla settimana scorsa, e pur mantenendo la vetta, calano al 21,5% dei consensi. Ne approfitta Giorgia Meloni che fa un balzo in avanti guadagnando mezzo punto percentuale, attestandosi così al secondo posto con il 20,7% delle preferenze. La distanza tra i due principali partiti, gli unici sopra il 20%, è dunque di meno di un punto (0,8).

Annunci

Al terzo posto si piazza la Lega, che continua nella sua parabola discendente di cui vi diamo conto già da alcune settimane. Il Carroccio registra un vero e proprio crollo di consensi (-0,7%) in una settimana e non va oltre il 16,6%. Fuori dal podio resta il Movimento Cinque Stelle con un sonoro -0,5% e il 13,4% delle preferenze. L’ex alleanza gialloverde in quattro anni ha perso circa il 20% dei voti.

In calo anche Forza Italia (-0,3%), per un totale dell’8,2%. La federazione tra Azione e +Europa vale invece il 4,8%, +0,4% in una settimana. Tra i partiti minori il primo, per un solo decimo di punto, è Italia Viva di Matteo Renzi (al 2,5%). Seguono i Verdi (2,4%), Art.1-Mdp (2%) e Sinistra Italiana (1,9%). La Supermedia valuta anche la fiducia nel governo Draghi, che è in calo: gli ultimi sondaggi Ipsos e Demopolis mostrano come solo il 48% degli italiani promuove l’azione internazionale del premier, mentre il 40% lo boccia. Da sottolineare come fino a un paio di settimane fa la fiducia nell’esecutivo era superiore al 50%. Infine il 60% degli italiani giudica “insufficiente” l’azione del governo per il contenimento dei costi delle bollette e del prezzo dei carburanti.

Annunci

COME SI FANNO I SONDAGGI

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne. Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile.

Annunci

Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste per i sondaggi politici elettorali di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Fonte: TPI

Link: https://www.tpi.it/sondaggi/sondaggi-politici-elettorali-oggi-19-marzo-2022-20220319880883/?fbclid=IwAR3sN9F2PwAJ0OMusbb4IpalQtF7ldgpTJ-kVkel3EinHie0ZA9MalFe6pQ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...