“Io ero Iso, lui era Sal, ci siamo innamorati parlando di quote latte”: Elisa Isoardi racconta Matteo Salvini

Tra di loro si chiamavano Iso e Sal, sono stati insieme per ben due anni clandestinamente e tra di loro amavano parlare di politiche agricole, Coldiretti e quote latte. Lei è Elisa Isoardi, lui – ovviamente – Matteo Salvini.

In una lunga e pungente intervista a Il Venerdì di Repubblica, la conduttrice de La Prova del Cuoco racconta la sua vita vista ancora dallo stesso punto di vista: quello della storia d’amore con il ministro dell’Interno e vicepremier leghista Matteo Salvini.

L’intervista parte subito con un attacco all’ex fidanzato: lui recentemente ha fatto sapere che delle sue cose private non vuole parlare con i giornali. “Non ci posso credere. proprio lui. Lui che ha vissuto sui social. Lui che è diventato ministro con Instagram”, dice lei.

Elisa Isoardi Matteo Salvini inizio storia | La fine su Instagram

E infatti il social network delle foto è stato un po’ la seconda casa della coppia, che su Instagram ha documentato tutta la storia. Fino alla fine, quando con quella foto a letto (“after sex”, per qualcuno) Elisa Isoardi ha annunciato al mondo la rottura con il vicepremier.

Quella foto ha fatto il giro del web creando non poche polemiche: perché pubblicare una foto così intima? Si addice a un ministro della Repubblica pubblicare scatti del genere? “Salvini è il re di questa nuova forma”, dice lei. “È stato il primo politico a far entrare la gente nella sua vita. Quello che ha cambiato la comunicazione politica”, spiega la Isoardi.

La conduttrice Rai confessa di aver votato Lega quando stava con il vicepremier. Certo, nella vita ha sempre votato dal centro al centrodestra, anche se a sinistra ha scelto Zingaretti (alle primarie, per ora). Ancora non sa chi voterà alle Europee, “debbo capirlo dai programmi”.

Ma quello di Matteo Salvini e della sua Lega è piuttosto chiaro da tempo. “Non sono proprio d’accordo”, su certi punti, spiega la conduttrice tv. In realtà esprime una certa simpatia per Giorgia Meloni come anche per la Boldrini. Insomma, basta che sia donna.

Una femminista? Sì, ma “non amo le quote rosa”. A Verona al congresso della Famiglia non è andata e non ci sarebbe andata nemmeno se glielo avesse chiesto Salvini. “L’amore ha diritto di potersi esprimere in tutte le forme”, si giustifica lei. Salvini, invece, è un estremista: “E infatti non stiamo più insieme”, aggiunge pungente, “Quando non c’è la comunicazione..”.

Elisa Isoardi Matteo Salvini inizio storia | Amore e vendetta

Tutta la seconda parte dell’intervista si focalizza sui flirt dell’uno e dell’altra. Tra pseudo tradimenti e ritorni di fiamma. Lui bacia una 21enne di origini marocchine a Milano Marittima, lei bacia un avvocato a Ibiza. Come la spiega questa? La donna a volte è dispettosa. E te la fa pagare”.

Una vendetta, quindi. “Probabilmente sì. Matteo andava un po’ troppo in giro”. E l’avvocato era un amico. Per la fine della loro storia, comunque, ha sofferto molto. “Ma non per lui”, “Era la prima storia importante della mia vita. Le colpe erano al 50 per cento. È normale che si soffra e a volte si pianga”, dice.

Lui, però, non ha pianto. “Salvini non piange mai”, spiega. E anche se ci ha riprovato a tornare con lei, le cose non sono andate.

Quando le si chiede se deve tutto a lui, lei si infervora e risponde piccata: “Salvini non raccomanda […] Al limite sono stata io a raccomandare lui”. E continua: “Ci siamo conosciuti quando lui non era ancora il Salvini di ora. Io parlavo bene di lui e lo umanizzavo”.

A “La Prova del Cuoco” Elisa Isoardi parla della sua storia con Salvini

L’intervista continua e si parla di quanto la conduttrice sia amata in tv. Poi si passa alla giovinezza e ai concorsi di bellezza, per tornare ancora all’amore. Giancarlo Vissani? “Un amico”. Alberto Matano? “Un amico”. Simone Rugiati? “Un amico”. Flavio Briatore? “Un amico”. Panariello? “Siamo stati insieme otto mesi”. Qualcosa di vero c’è, dunque.

Certo, non bellissimo, ma a lei sono sempre piaciuti quelli bruttarelli. Inevitabilmente si torna a parlare di Matteo Salvini. La storia è iniziata nel 2013, non nel 2015, come tutti credono. “Siamo stati clandestini due anni”, dice.

“Avevamo molti argomenti. Le politiche agricole, la Coldiretti, le quote latte”. Poi i due si sono visti su una terrazza di Roma, “e comunque l’ho baciato io”, rivendica la Isoardi. “Ho dovuto farlo. Fosse stato per lui…”. E no, Matteo non è rozzo, non veste male, si lava e non ha l’alito che sa di grappa, dice lei confutando le tesi di Alessandro Cecchi Paone.

I litigi tra i due non mancavano, soprattutto per i silenzi di lui: “A me piace molto parlare”, spiega lei. Qualche schiaffo è volato pure, ma solo lei a lui, assicura Isoardi.

La prima volta della Isoardi è stata a 18 anni, con un attore, Danilo De Santis, il cugino di Giorgia. “Un amore bello e spensierato. Durato parecchi anni. Finì in analisi”, conclude lei. Della nuova fiamma di Matteo Salvini, la giovanissima Francesca Verdini, nessuna traccia nell’intervista. Chissà che Iso non rimpianga ancora il suo Sal.

Fonte: www.tpi.it
Di Cristiana Mastronicola  18 Mag. 2019

Link: https://www.tpi.it/2019/05/17/elisa-isoardi-matteo-salvini-inizio-storia/?fbclid=IwAR2BnnonFClCZW6p4-Wuk0z2EpZPumgzKfQWQTVOkImfNCkv_bXKil_DMCI

Lei ha pianto tantissimo. Lui no: “Salvini non piange mai”. #confrontodem

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.