Annunci

La bambina che piange al confine è la foto dell’anno del World Press Photo 2019

La bambina che piange al confine è la foto dell’anno del World Press Photo 2019

Lo scatto è del fotografo statunitense John Moore e ritrae una bimba e la sua mamma al confine tra Usa e Messico

La foto dell’anno è stata scattata da John Moore. Il fotografo statunitense ha vinto il “World Press photo of the year” per il 2019. Il soggetto è una bambina di due anni, honduregna, richiedente asilo, che piange mentre la mamma viene perquisita vicino al confine tra Usa e Messico. Mamma e figlia hanno attraversato il Rio Grande ed erano detenute dalle guardie di confine statunitensi prima di essere mandate a processo. La settimana successiva l’amministrazione del presidente Donald Trump, sotto la pressione dell’opinione pubblica, avrebbe messo fine alla sua controversa politica di separazione dei bambini migranti dalle loro famiglie al confine con il Messico.

Il vincitore è stato annunciato durante la cerimonia di premiazione dell’11 aprile ad Amsterdam. La foto di Moore, scattata il 12 giugno 2018, la scorsa estate ha fatto il giro del mondo, ostrando un momento intimo e straziante, che ha generato numerose critiche nei confronti del governo americano e in particolare della presidenza Trump. Lo scatto ha vinto anche la categoria “Spot news”.

La bambina che piange al confine è la foto dell'anno del World Press Photo

“La bambina che piange al confine” non è stata l’unica foto premiata. Brent Stirton ha vinto la categoria “Ambiente” con lo scatto “Akashinga – le coraggiose”, che mostra una donna membro di un’unità antibracconagio dello Zimbabwe.

Per le “General news”, invece, la foto vincitrice è di Christ McGrath legata alla morte del giornalista saudita Khashoggi. Il premio alla “Storia dell’anno” è stato assegnato a Pieter Ten Hoopen, che ha seguito la carovana di migranti che ha attraversato l’America centrale per raggiungere il confine con gli Stati Uniti. La categoria “Contemporary issue” è andata a Diana Markosian, che ha fotografato i riti di passaggio delle giovani donne a Cuba. Sara Blesener si è aggiudicata il primo premio nella categoria “Progetti a lungo termine” seguendo i programmi di addestramento militari in Russia e negli USA.

Sono due gli italiani premiati. Marco Gualazzini, che era anche finalista nella categoria foto dell’anno, si aggiudica il primo premio nella categoria “Ambiente – Storie”, con il suo reportage dal Ciad. Daniele Volpe, l’altro dei tre italiani finalisti (nell’elenco anche Lorenzo Tufnoli), si è aggiudicato invece il secondo posto nella categoria “General news”, con la sua immagine di ciò che è rimasto dopo l’eruzione del Volcán de Fuego lo scorso 3 giugno in Guatemala.

Fonte: www.huffingtonpost.it – 12/04/2019

Link: https://www.huffingtonpost.it/2019/04/12/la-bambina-che-piange-al-confine-e-la-foto-dellanno-del-world-press-photo-2019_a_23710686/?utm_hp_ref=it-homepage

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: