Onu: in Italia la politica semina razzismo e avvelena il clima sociale

L’Indipendent, quotidiano inglese, pubblica un’anticipazione dei rilievi degli osservatori Onu inviati in Italia che sottolineano come un aumento degli attacchi di odio in Italia non può essere separato dai politici “che abbracciano spudoratamente la retorica razzista e xenofoba anti-migrante e anti-straniera”

“Abbiamo intenzione di inviare personale in Italia per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom”: aveva annunciato a Ginevra lo scorso 28 settembre Michelle Bachelet, Alto commissario Onu per i diritti umani, aprendo i lavori del Consiglio Onu per i diritti umani,. Un annuncio che non era piaciuto al ministro dell’Interno che aveva commentato: “Non accettiamo lezioni da nessuno, tantomeno dall’Onu” – fu la replica immediata del vicepremier, che nell’occasione definì l’Organizzazione delle Nazioni Unite un organismo “prevenuto e disinformato”.

Ebbene, oggi l’Indipendent, quotidiano inglese, pubblica un’anticipazione dei rilievi degli osservatori Onu che sottolineano come un aumento degli attacchi di odio in Italia non può essere separato dai politici “che abbracciano spudoratamente la retorica razzista e xenofoba anti-immigrante e anti-straniera”.

I relatori speciali delle Nazioni Unite condannano anche le “campagne diffamatorie” contro i gruppi che salvano i migranti nel Mediterraneo e criminalizzano il lavoro di coloro che difendono i diritti dei migranti.

Nell’anteprima pubblicata da Indipendent si rileva anche che le persone di origine africana e Rom in particolare hanno sofferto in un aumento degli incidenti razzisti. Le Nazioni Unite hanno aggiunto che sono stati registrati 169 episodi di matrice razziale durante e dopo le elezioni del 4 marzo, di cui 19 violenti attacchi.

I relatori hanno anche attaccato le norme in discussione al Parlamento per limitare le norme sull’immigrazione in Italia, che secondo loro “avrebbero sicuramente portato a violazioni della legge internazionale sui diritti umani”.

Il decreto legge sull’immigrazione e la sicurezza, promosso dal ministro degli interni Matteo Salvini, include misure che abolirebbero lo status di protezione umanitaria per i migranti e impedire ai richiedenti asilo di accedere ai centri di accoglienza destinati a combattere l’esclusione sociale, ha detto l’Onu.

Le restrizioni si aggiungono a un numero di politiche istituite dal governo rivolte agli stranieri e alle minoranze etniche. Le politiche includono misure penalizzanti i politici locali pro-immigrazione, allontanando le navi rifugiate e viene previsto un “censimento” della popolazione di viaggiatori rom italiani.

Il gruppo di relatori speciali delle Nazioni Unite afferma anche che in Italia i diritti dei migranti sono a rischio anche a causa di un “clima di odio e discriminazione”. Sottolineando come: “Durante la più recente campagna elettorale, alcuni politici hanno alimentato un discorso pubblico che abbracciava spudoratamente la retorica razzista e xenofoba anti-immigrati e anti-stranieri. Tale discorso incita all’odio e alla discriminazione “.

E aggiungono: “Rimuovere misure di protezione a migliaia di migranti e limitare la loro capacità di regolarizzare la loro permanenza in Italia aumenterà la loro vulnerabilità allo sfruttamento e alle spire della criminalità organizzata”. “Saranno maggiormente a rischio e molti non avranno mezzi per soddisfare i loro bisogni di base con mezzi leciti. L’esclusione porta anche a tensioni sociali e ad una maggiore insicurezza. Un approccio inclusivo andrebbe quindi a beneficio non solo dei migranti, ma anche del popolo italiano “.

Il gruppo ha ammesso l’Italia si trovaa a vivere questo frangente anche in ragione della “mancanza di un efficace sistema di solidarietà a livello europeo” in relazione agli arrivi di migranti, ma ha aggiunto: “Il governo deve rispettare i valori sanciti dalla costituzione italiana e gli impegni internazionali sottoscritti fino ad oggi.”

Fonte: www.vita.it – 22 Novembre 2018

Link: http://www.vita.it/it/article/2018/11/22/onu-in-italia-la-politica-semina-razzismo-e-avvelena-il-clima-sociale/149833/?fbclid=IwAR2CSDJwLJM1FVj90Z5k1xablVxwVGNes9d2nNqNhD2_zAbZqkENzJGU1XE

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.