Gratteri: “perchè Salvini non parla mai di mafie?”

Non parla mai di mafie, ma solo di immigrazione. Ecco il disappunto del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri nei confronti di Matteo Salvini.

Gratteri è stato ospite da Lilli Gruber a “Otto e Mezzo” su La7. Il vero problema è come viene affrontato l’argomento immigrazione: il solo parlarne come strumento politico e di serbatoio elettorale non aiuta di certo a proporre una soluzione. Il vero problema è capire chi organizza l’attraversamento nel deserto in Africa. Scoprire i percorsi economici, andare in Centro Africa e capire chi organizza tutto il percorso. Non basta creare un tappo sulle coste libiche. Il secondo passo è costruire infrastrutture ed attività in grado di rendere vivibile l’Africa. Passo successivo è occuparsi dei clandestini in Italia. Il nodo principale sono gli accordi bilaterali: senza questi non è possono mettere in piedi un piano di rimpatrio.

Ecco il sintesi il pensiero di Nicola Gratteri sul tema e sulla poca complessità con cui viene affrontato. In particolare dal ministro dell’Interno: poco occupato, invece, sul fronte mafia. Poche le parole dette ed ancora di meno i fatti concreti….“Non ho sentito Salvini parlare di mafie, ma solo di immigrazione”. 

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.