Pd contro il ministro Bonisoli, contrario al bonus da 500 euro ai 18enni. “Se hanno fame di cultura rinuncino a un paio di scarpe”

La frase che ha fatto insorgere il Partito Democratico è questa. “La 18 App? Vale 200 milioni. Meglio far venire la fame di cultura ai giovani, facendoli rinunciare a un paio di scarpe”. A pronunciarla qualche giorno fa è stato il ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli, che ha così preannunciato l’intenzione di eliminare il bonus da 500 euro per i 18enni. Di questi tempi, con l’esigenza di reperire risorse un po’ ovunque, è un taglio che il Mibact accetterà.

“Un ministro della cultura, come Bonisoli, che vuole iniziare il suo mandato con un taglio, comincia molto male. 18app aiuta a diffondere la cultura tra i giovanissimi. 18appnonsitocca” twitta il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci. E la deputata democratica Anna Ascani dice che “il ministro persevera in un atteggiamento irresponsabile e svilente nei confronti di 18app, ma soprattutto dei nostri giovani. È delirante arrivare a dire che sarebbe più educativa per un ragazzo la rinuncia a un paio di scarpe per permettersi i consumi di cultura che avere 18app. Come se tutti i ragazzi in questo Paese potessero permettersi i consumi culturali, come se non fosse responsabilità pubblica educare alla cultura. Il sospetto – tuona Ascani – è che il ministro Bonisoli cerchi goffamente un motivo qualsiasi per tagliare i fondi a 18app, visto che il suo partito ha promesso ingenti tagli delle tasse fortemente classisti”.

Fonte: HuffPost – del 17 Giugno 2018

 

 

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.