Raggi scarica le sue colpe su Zingaretti. La replica: “Un comiziaccio”

“Sui trasporti e sui rifiuti Zingaretti non è amico di Roma”. Arrivano come un fulmine a ciel sereno le parole della sindaca Virginia Raggi all’indirizzo del Presidente della Regione Lazio. Parole che ancora una volta autoassolvono la sindaca meno amata d’Italia dalle sue responsabilità, evidenti a tutti. E persevera in quello che le riesce meglio: lo scaricabarile.

Se la città, che lei amministra, è invasa dai rifiuti la colpa è di qualcun altro, meglio se del Pd -non potendo più, dopo due anni sotto la sua gestione, incolpare le precedenti amministrazioni-.

E così ogni occasione è buona per gettare fango sul lavoro degli altri. Anche l’inaugurazione di una parte del parco di Tor Marancia che la sindaca ha sapientemente trasformato da festa di tutti in un comizietto a spese del comune. Non è un caso che proprio in quel municipio domenica prossima si voti per rinnovare presidenza e consiglio municipale, dopo l’implosione del M5s che ha portato al suo scioglimento.

E così invece di parlare dei suoi progetti per la città, preferisce attaccare Zingaretti sull’annoso problema dello smaltimento dei rifiuti: “Se il presidente non vuole fare gli interessi di Roma che è la Capitale d’Italia ma soprattutto la città più importante del Lazio lo dica chiaramente: Roma sta soffrendo e Ama fa il massimo trattando più rifiuti possibile”, ha detto la sindaca. “Il presidente lo deve dire e lo deve fare: non possiamo più attendere, non abbiamo più tempo”.

Ma i rifiuti non sono il solo tema che la Raggi scarica sul governatore del Lazio. “Siamo ancora in attesa dei 180 milioni di euro che la Regione dovrebbe investire sulla Roma-Lido e che non è stato fatto. Non mi sembra questo un atteggiamento onesto nei confronti della Capitale”, ha concluso la sindaca.

Accuse che Zingaretti rimanda duramente al mittente.

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fnicolazingaretti%2Fvideos%2F10156293375819034%2F&show_text=0&width=560

“I problemi del trasporto pubblico a Roma sono ben altri, risponde Zingaretti, come fermate piene di cittadini disperati per i ritardi e impauriti dai rischi di incendio”. Sui rifiuti invece Zingaretti puntualizza: “Praticamente lavoriamo solo per Roma. Sulla Puglia, se ci sono stati ritardi, sono stati legati alla iniziale contrarietà dei 5 Stelle pugliesi ad ospitare i rifiuti di Roma, posizione poi superata grazie al contributo di tutti, 5stelle compresi. Lunedì, conclusi gli adempimenti dovuti, approveremo in giunta questo ennesimo accordo con la Regione Puglia. Dopo aver approvato in questi anni quelli con Emilia Romagna, Umbria, Toscana Abruzzo”.

Ma allora perché questo attacco gratuito della sindaca al governatore? “La mia sensazione – dice Zingaretti – è che si voglia creare ad arte un polverone a fini elettorali e per rivendicare dal Governo i poteri promessi. Con questo continuo scaricabarile Roma rischia di spegnersi. Difenderemo Roma e i suoi cittadini con amore come abbiamo sempre fatto su tutto e con un impegno inedito anche per sopperire al disastro di questi anni”.

Fonte: Democratica – di 

del 08 Giugno 2018

 

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.