“L’unica qualità di Conte è quella di eseguire gli ordini di Lega e M5s”

Lega e M5s, che erano “nemici giurati” ma si sono alleati dopo le elezioni, hanno designato come premier “un professore di diritto chiamato Giuseppe Conte, largamente sconosciuto e cui il curriculum di ricercatore presso famose università era ignoto ad alcune di queste, tra le le quali la New York University, che non ha trovato sua traccia. Ciò che sembra qualificarlo principalmente è la sua volontà di eseguire il mandato dei leader dei due partiti”. Così è stato definito il Presidente del Consiglio italiano in un editoriale del New York Times.

Il quotidiano newyorchese ha messo anche in evidenza le preoccupazioni dei mercati e dell’Europa: “Quanto danno possa fare la coalizione non è ancora chiaro. La politica italiana è intrinsecamente imprevedibile e instabile. Ed è probabile che resti tale a causa delle divergenze ideologiche tra la Lega, guidata da Matteo Salvini, deputato in felpa che ha trasformato un partito regionale del Nord in forza di estrema destra, e il Movimento 5 stelle, partito basato sul web e guidato da Luigi Di Maio, 31 anni, un universitario fuori corso di un piccolo paese vicino Napoli, diventato vicepresidente della Camera a 26 anni. Inoltre, la loro esigua maggioranza parlamentare non aiuterà”.

Tuttavia, secondo il Nyt, “il nuovo governo italiano non può essere liquidato come solo un’altra crisi politica nella lunga storia d’Italia. L’allineamento di un Paese chiave dell’Ue, la cui fedeltà al progetto europeo non è mai stata messa in dubbio, con i nuovi Paesi membri dell’Europa centrale ostili a Bruxelles è un duro colpo alla maggiore integrazione europea voluta da Macron e dalla Merkel”.

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.