Governo Pd conferma il no ai 5 Stelle. #SenzadiMe

Passa la linea dei renziani nel Partito Democratico: nessun governo politico con il Movimento 5 Stelle e, al massimo, disponibilità ad un esecutivo del Presidente, quindi con dentro tutte le forze politiche, qualora lo chiedesse il Capo dello Stato Sergio Mattarella. Si è riunita giovedì mattina la segreteria nazionale del Pd e ha confermato la linea di minoranza. “Ora – sintetizzano fonti della segreteria – è il momento della verità per il Centrodestra e i 5 Stelle dopo settimane di veti e scontri a danno del Paese. Noi manteniamo una linea coerente di minoranza parlamentare e proposta al Paese”.

Nonostante le aperture esplicite al M5S di Emiliano e quelle velate di Martina, Orlando, Franceschini e Fassino, sembra proprio che i renziani continuino a dettare la linea al Nazareno. L’ex segretario ed ex premier resta defilato, ma i suoi – da Orfini alla Serracchiani, da Lotti a Rosato, da Marcucci a Richetti – tengono la barra dritta e continuano a negare alleanze con Luigi Di Maio. Il Pd non può permettersi di sostenere i grillini dopo che per anni i governi Renzi e Gentiloni sono state bersaglio di attacchi di ogni tipo proprio da parte dei pentastellati.

Come dimenticare gli affondi in campagna elettorale, ma anche prima, sulle banche, sul Jobs Act e su tantissimi altri temi. Il timore dei renziani, poi, è che un eventuale appoggio all’esecutivo grillino porterebbe il Pd ad un tracollo alle Europee del 2019. Non solo. Fonti dem spiegano ad Affaritaliani.itche il no al M5S non riguarda soltanto il leader politico Di Maio ma anche il presidente della Camera Roberto Fico.

Fonte: affaritaliani.it – del 19 Aprile 2018

di Alberto Maggi

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.