Ma Travaglio dove vive?

In mancanza di carte da rovistare nei cestini delle procure, ogni giorno che Dio manda in terra a Marco Travaglio tocca arrampicarsi lungo i crinali scoscesi della politologia, e lo fa con evidente affanno. Lo capiamo e siamo persino solidali con lui.

Il dante causa di Di Maio non riesce proprio a far quadrare il cerchio. Come può in effetti giustificare la tattica che da un mese il ragazzo di Pomigliano si è dato perseguendo l’intesa con la destra, proprio lui, Travaglio, l’Incorruttibile accusatore del “Delinquente” (così il titolo odierno del Fatto)?

Ecco cosa scrive oggi nel suo pensoso e angosciato editoriale: “Sta di fatto che la Lega è legata tuttoggi (una parola sola, senz’apostrofo-ndr) indissolubilmente a lui (Berlusconi-ndr)”.  Come si vede siamo alle vette della politologia: chi l’avrebbe mai sospettato che la Lega fosse legata a Forza Italia? E chi avrebbe mai detto che esiste un rapporto fra Salvini e Berlusconi?

Ma dove vivono, questi? Davvero Di Maio poteva pensare che infilandosi in una trattativa con la destra, immediatamente dopo la chiusura delle urne, non avrebbe sbattuto il muso contro Silvione?

Anche Travaglio si deve essere posto il problema ma non sa che dire: “Se i 5Stelle sfidano Salvini a slegarsi ben sapendo che non può farlo, sono dei politici astuti (ma dov’è l’astuzia?-ndr). Ma se credono davvero che possa farlo, sono dei fessi e dei poveri illusi”. Ecco, questa è già meglio. Forse si sta rendendo conto che il M5s si è infilato in un vicolo cieco e desolato. Forza Marco, ancora un po’ e dovrai scrivere che non ci hai capito niente.

Fonte: Democratica.com – di Mario Lavia

del 13 Aprile 2018

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

1 thought on “Ma Travaglio dove vive?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.