«Se il PD si libera di Renzi è probabile un accordo con il M5S»

Il Corriere della Sera pubblica oggi(4 Aprile) un giro di opinioni dopo l’apertura di Luigi Di Maio su un nuovo governo con la Lega o con il Partito Democratico; tra queste ci sono quelle di Marco Travaglio e di Sofia Ventura. Il direttore del Fatto pensa che senza Renzi si possa fare un accordo con il PD:

Direttore Marco Travaglio, il governo si farà? 
«Salvini e Di Maio non sono due cretini, si stanno muovendo in maniera abile e accorta. Hanno capito che il governo più semplice, M5S e Lega, danneggerebbe entrambi».

Il governo più semplice non è quello che nascerà? 
«È improbabile che l’accordo per i presidenti delle Camere si trasferisca a Palazzo Chigi, ma io ho l’impressione che Mattarella un governo lo porterà a casa».

Con dentro il Pd? 
«Sanno che finirebbero al macello, se si tornasse a votare. Il che, sommato con la non convenienza dei vincitori a mettersi insieme, dovrebbe produrre lo scongelamento del Pd».

Per un accordo col M5S? 
«Se il Pd silibera di Renzi è più probabile un accordo con i 5 Stelle. Se resta renziano potrebbe far nascere un governo di centrodestra un po’ scolorito, con Giorgetti o Maroni premier».

E un governo di tutti? 
«Non farebbe nulla».

Per la politologa Ventura invece lo stallo alla messicana potrebbe portare a nuove elezioni:

Di Maio ha aperto al Pd. 
«Sì, ma dopo una campagna tutta antiestablishment non lo vedo allearsi con il partito che ha governato negli ultimi anni. La soluzione più probabile è un accordo tra centrodestra a trazione leghista e M5S».

Con quale premier? 
«Dovrebbero trovare un terzo nome, che non sia Di Maio, né Salvini».

Altrimenti, si vota? 
«È lo scenario che metterei al secondo posto».

Fonte: Next Quotidiano

del 04 Aprile 2018

 

Annunci

About ConfrontoDemocratico

View all posts by ConfrontoDemocratico →

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.